Prayers and Practices - A human being is a creature of God/it

From Wiki Shangri-La
Jump to: navigation, search


Omraam Mikhael Aivanhov
A human being is a creature of God




Rifiutare un essere umano, disprezzarlo e umiliarlo significa dichiarare che egli non è una creatura di Dio, e nessuno ha il diritto di dichiarare una cosa simile, nessuno ha il diritto di frapporsi tra un essere umano e il suo Padre celeste.


Se qualcuno si sottrae volontariamente all'amore divino, ovviamente è libero di farlo, ma nessuno può sottrarglielo, nessuno ne ha il diritto. Anche gli esseri più umili, anche i più disprezzati e i più colpevoli sono figli e figlie di Dio. Egli ha messo in loro quella scintilla, lo spirito, che è una parte di Se stesso, ed è la presenza di questa scintilla a renderli partecipi della natura divina.


Certo, se essi commettono errori meritano di essere non solo rimproverati, ma anche puniti. Tuttavia se pure si è obbligati a trattarli con severità e a tenerli in disparte, non bisogna mai dimenticare che esiste da qualche parte in loro, profondamente nascosto, un germe divino, e che quel germe divino deve essere rispettato e coltivato.


Nelle umiliazioni fatte subire ai Suoi figli, è Dio stesso a sentirsi offeso.



Source

  • Omraam Mikhael Aivanhov. ' pensiero del martedi 8 ottobre 2013.'
Editions Prosveta n.p. n.d. Web. Accessed October 8, 2013. http://www.fbu.org/index.htm.


Copyright © Editions Prosveta SA . Fair Dealing . Flag of Canada